Crea sito
  1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

Promo

Google News

Promo

La realtà sismologica emiliana travisata

Caro Direttore Antonio Padellaro, premetto che scrivo a titolo personale in replica a vostro articolo (http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/26/lemilia-non-e-a-elevato-rischio-sismico-i-pm-indagano-sulla-frase-detta-da-boschi/542264/) come testimone dei fatti.

Ero presente al convegno di Mirandola 2008 sul nascente studio di fattibilità per eventualmente svolgere in futuro un progetto di stoccaggio gas naturale della ERG Rivara Storage. Ero presente con una mia presentazione a slides orale sullo studio del degassamento naturale dai suoli in zona Rivara per capire se vi erano o meno vie di fuga per il metano, riscontrabili in superficie, con metodi geochimici ben collaudati. Lavoro che tra l'altro il mio gruppo di ricerca ha pubblicato su rivista internazionale molto ben accreditata, Applied Geochemistry, visto che l'operatore ha sempre messo a disposizione su web tutti i dati, commentati in una relazione dell'Università di Modena.

Un ulteriore lavoro è stato pubblicato su medesimo argomento per capire se gas metano fosse fuoriuscito in acquiferi e suoli in zona Rivara-Mirandola (vedi anche La Repubblica, articoli di Elena Dusi).

Su sequenza sismica emiliana del 2012 io ho gia abbondantemente scritto allora nel 2012 come opinionista esperto - a titolo personale - su Blitz Quotidiano o su Orizzonti Energia o su Quotidiano Energia e a richiesta mando tutto, sebbene tutto o quasi è ancora on-line.

Buona la ricostruzione del vostro giornalista della completa innocenza del Prof. Boschi come si evince dalle sue parole riportate sulla vicenda. Puntualizzo alcune circostanze, che saranno ben dettagliate in seguito e mi pongo a disposizione come testimone dei fatti.

  1. Quando un sottosegretario di Governo di destra o di sinistra o grillino che sia invita uno scienziato a parlare, anche se egli ha tessera partitica o colore partitico diverso o neutro, egli va comunque a parlare di fronte ad una comunità di Cittadini dove si vuole in futuro svolgere uno stoccaggio di gas naturale. Anche se egli - Il Prof. Enzo Boschi - non era implicato personalmente negli studi sismologici su Rivara per conto di operatore ERG Rivara Storage, egli accettò volentieri l'invito del sottosegretario di Governo, l'Onorevole Giovanardi. Lo avrebbe fatto un qualsiasi Presidente di ente INGV indipendentemente se era d'accordo o meno ad effettuare studi di fattibilità per stoccaggio gas o geotermia in quella zona e per conto di operatori, ministeri o comitati ambientalisti che fossero.
    I Presidenti di enti come INGV devono essere pronti ad inviti del genere ed a dire il loro parere scientifico e non può e non deve divenire un reato d'opinione. Questo è vero soprattutto se tale opinione è di fatto pubblicata in Gazzetta ufficiale da anni sotto forma di Mappa della Pericolosità Sismica fin dal 2004 e successivi implementi.



  2. Ricordo bene che fu creato un piccolo filmato su Youtube dopo le forti scosse di terremoto del 2012, riportato in data 26 marzo 2013 anche da TG7 ore 13:30 circa, che è il risultato di un taglio "fazioso" e non oggettivo da parte di alcune persone presunte note, di un più lungo ed articolato discorso filmato che il Prof. Boschi faceva relativamente alla tecnologia di stoccaggio gas naturale, durante quel convegno a Mirandola nel 2008. Con cognizione di causa posso dire, come già scritto in diverse occasioni, che tenendo conto dei dati provenienti da 600 siti mondiali di stoccaggio gas naturale, anche nella fortemente sismica California, dò assolutamente ragione al Prof. Boschi quando afferma o ha affermato a Mirandola nel 2008 che "in zone di stoccaggio gas qualche piccola scossa si può sentire ma le case non crollano" (statisticamente si intende e allo stato dell'arte delle conoscenze mondiali e di quel che allora si conosceva del sito). Sono i terremoti tettonici che raggiungono medie/forti magnitudo, mentre gli stoccaggi gas naturale hanno una loro casistica di sismicità indotta, ma soprattutto se le zone sono già classificate sismiche, le case solitamente son ben costruite e la microsismicità indotta - quando presente e se presente - non crea problemi particolari. Peraltro ivi, a Rivara, i terremoti son noti in secoli passati, con tempi di ritorno molto lunghi, come ben scritto nelle documentazioni on-line presenti da ben prima della sequenza sismica 2012, nel sito web di ERG Rivara e firmate da altri reserach provider universitari, diversi dal Prof. Enzo Boschi. Gli stoccaggi gas naturale, sono finora ammessi e pianificati dal Ministero dello Sviluppo Economico, anche in zone ben più sismiche di Rivara, e almeno nella casistica italiana padana, il Progetto ERG Rivara era ancora sotto studio, dando per scontato che gli operatori piccoli o grandi che siano, italiani o inglesi che siano, possano e vogliano lavorare in sicurezza, nel controllo delle sovrapressioni di iniezione del fluido (lavorare in acquifero salino tipo Rivara o con sovrapressioni come vagliato da UNMIG recentemente è molto simile concettualmente).
    Quindi con assoluta certezza posso dire che il filmato originale della conferenza di Mirandola del 2008 è stato tagliato a formare il filmino Youtube, omettendo precedenti e successive affermazioni di contesto e sono certa nel testimoniare che anche quando il Prof. Boschi alla domanda di Vespa a Porta a Porta ha risposto "non so" gli è stato tagliato il pezzo successivo del suo discorso in cui il Prof. Boschi affermava parole del tipo "non so perchè lo studio è ancora in corso". Risposta corretta e onesta ma se tagliata può sembrare una risposta da imbecille, come imbecille può essere considerato chi taglia frasi agli scienziati impegnati a istruire una popolazione ignara, che vuole tutto e subito o magari a 25 anni finisce in Parlamento, ma confonde ancora magnitudo Richter con scala Mercalli!!!

La travisazione dei contesti, soprattutto in campo scientifico può essere deleteria per lo sviluppo del Paese, sia che si fosse andato avanti per il progetto stoccaggio Erg Rivara o meno. Ora gli inglesi son forse scappati da tanta irrazionalità!! In una regione dove si è pieni di siti di stoccaggio gas, idrocarburi e quanto altro.

Vorrei che fosse quindi a disposizione il video integrale di quella conferenza di Mirandola del 2008. Io lo posseggo.

Poi sia chiaro: se le opinioni scientifiche pubblicate su Gazzette ufficiali, ogni 3 anni per professore universitario sismologo devono divenire una spada di Damocle o una nuova sentenza penale, noi scienziati non possiamo più parlare in pubblico a meno di salari altissimi... sicuramente maggiori di quelli dei politici che chiacchierano e non rischiano mai nulla, hanno, solo loro, l'immunità parlamentare, mentre noi stipendi da fame della ricerca pubblica, minori di tutti gli altri paesi europei d'avanguardia... per non parlare della situazione dei precari della ricerca. Si perché se non fosse stato il Prof. Boschi sarebbe potuto essere un sismologo di noi di mezza età come è accaduto a L'Aquila, a finire indagato e processato e condannato al primo grado.. Magari per sentirsi dire che INGV non paga l'avvocato!

Noi non ci stiamo più a lavorare in queste condizioni ed anche il Prof. Enzo Boschi non merita tutto questo dopo aver creato il centro sismologico migliore d'Europa e forse del mondo... Nel silenzio assoluto del ministro competente! E nel silenzio di altri colleghi di mezza età che ora vogliono cavalcare il ruolo "io son meglio di lui"! Una vergogna assoluta ben messa in luce recentemente da un gruppo di lavoro formale INGV su caso sentenza L'Aquila, di cui il Ministro farebbe bene in queste ultime ore di mandato a vedere le diapositive proiettate quel giorno in sala convegno INGV.

Lo stesso vale direi per le firme giornalistiche di grido, rispetto a noi pubblicisti scientifici: informatori scientifici sono assenti su giornali importanti con tirature da 500.000 copie, che sicuramente non sono pari a quei magari 30.000 lettori o meno di testate di cui sono opinionista tipo Blitz Quotidiano!!! La responsabilità etica dei giornalisti, compresi quelli del telegiornale del 26/03/2013 su La7 ore 13:30, può essere molto grande nel fermare un Paese le cui centrali elettriche vanno per il 60% a metano e se sono ora ferme è perchè 500.000 persone non lavorano più a causa anche dell'alto costo dell'energia in Italia e si tenga presente che tutte le zone in cui sono presenti stoccaggi di gas naturale sono con una sismicità simile a quella di Rivara, anche perchè sono quasi tutti in Val Padana. Anche per forti terremoti del passato non mi risultano fuoriuscite eclatanti di metano durante forti terremoti.

Attenzione però a venditori di strumenti sismici scadenti che vengono spacciati per "strumenti di previsione sismica che salvano la vita alle persone": ci risultano filmati che dimostrano che essi vanno in giro a metter paura alla gente su stoccaggi, fracking e quanto altro, anche quando non dovrebbe essere usato un ironico linguaggio populistico e che arreca voti facili a governatori regionali o locali magari in ribasso elettorale, sfruttando le paure di pancia della povera gente. Mi limito per ora alla parte scientifica riservando eventuali dettagli in altra sede. Di queste cose scientifiche e di etica deontologica della comunicazione scientifica ho lasciato ampia dissertazione anche in sede di Commissione Grandi Rischi nel luglio 2012, invitata da Luciano Maiani, con i complimenti di vari membri della commissione stessa (in primis, ricordo il Prof. Maurizio Cumo ed altri, incluso Presidente INGV).

La responsabilità delle morti in Emilia, credetemi, va cercata altrove ed il Prof. Enzo Boschi farà la sua deposizione dettagliata, se serve. Sul caso L'Aquila similmente il mio pensiero è pubblicato sull'ultimo numero di Notiziario dell'Ordine degli Ingegneri di Verona e Provincia e sono disponibile a mandarvene una copia.

Basta con i capri espiatori sismologici e cerchiamo, nei giornali dei giorni/mesi precedenti ai terremoti del 2012, cosa dicevano gli amministratori sulle norme antisismiche edilizie imposte dalla carta della Pericolosità sismica prodotta dal Prof. Enzo Boschi e suoi ricercatori nel 2003 e pubblicata in Gazzetta Ufficiale per suo volere. Prima non vi era neanche quella. Non possiamo accettare, nè per L'Aquila nè per l'Emilia, che sia un giudice a dire se i nostri risultati scientifici siano buoni o meno: questo lo fanno le riviste scientifiche internazionali con indice ISI. Semmai controllate su recente stampa il fatto che un assessore locale abbia scritto che per la zona di Ferrara "non c'è assolutamente nessun rischio di sismicità...".Nessuno replica se vi sono interessi... diciamo commerciali di altro tipo che non siano scientifici... Interessi scientifici che furono quelli che portarono INGV da una struttura di 20 persone negli anni '80 ad una struttura di 1000 persone ai giorni nostri, con 250 stazioni sismiche non commerciali ed al terzo posto al mondo come numero di pubblicazioni internazionali peer reviewed.

Commenti   

 
+1 #1 Alessandro 2013-06-12 11:19
Finalmente un po' di chiarezza.
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi articoli

Altro che 107 tappe con il treno Matteo Renzi!…

Author: Fedora Quattrocchi Date:: 06-11-2017 18:37:45

Altro che 107 tappe con il treno Matteo Renzi!

Altro che 107 tappe con il treno Matteo…

Read More...

Scienza contro religione? No, solo Zichichi contro Zichichi…

Author: Matteo Cacciola Date:: 24-08-2017 21:03:57

Scienza contro religione? No, solo Zichichi contro Zichichi

Leggo di una posizione di Zizichi anti-e…

Read More...

Ancora elezioni, una vita di elezioni!…

Author: Matteo Cacciola Date:: 03-07-2017 12:01:46

Ancora elezioni, una vita di elezioni!

Ancora elezioni, caro mio blog. Oggi, pe…

Read More...

Pensieri sparsi di un vecchio di 38 anni…

Author: Matteo Cacciola Date:: 01-07-2017 09:25:57

Pensieri sparsi di un vecchio di 38 anni

Caro blog, mi trovo, in questi giorni di…

Read More...

A che servono i convegni con il Presidente del Consiglio e Riccardi senza contraddittorio e discussione?…

Author: Fedora Quattrocchi Date:: 09-05-2017 10:58:14

A che servono i convegni con il Presidente del Consiglio e Riccardi senza contraddittorio e discussione?

Ringrazio ancora l’Onorevole Marazziti d…

Read More...

I più letti

Miniguida: come sincronizzare il proprio Google Drive su Ubuntu…

Author: Matteo Cacciola Date:: 26-01-2013 00:10:18

Miniguida: come sincronizzare il proprio Google Drive su Ubuntu

Oggigiorno, i cloud sono diventati un im…

Read More...

Audizione al Parlamento Europeo sul futuro energetico e climatico del Pianeta: assenti i parlamentari italiani…

Author: Fedora Quattrocchi Date:: 29-11-2013 13:17:01

Audizione al Parlamento Europeo sul futuro energetico e climatico del Pianeta: assenti i parlamentari italiani

Questa vuole essere una cronaca vera, ma…

Read More...

Una politica energetica del PSE che può portare ad ulteriore baratro europeo…

Author: Fedora Quattrocchi Date:: 25-03-2014 12:26:19

Una politica energetica del PSE che può portare ad ulteriore baratro europeo

Premesso che come tecnico-politico (poli…

Read More...

Costruzione di una Strategia Energetico-climatica-sicurezza: una emergenza nazionale…

Author: Fedora Quattrocchi Date:: 15-12-2015 14:49:38

Costruzione di una Strategia Energetico-climatica-sicurezza: una emergenza nazionale

Di seguito, un articolo che vuole quasi…

Read More...

Se un convegno commemorativo del terremoto di Avezzano del 2015 si aprisse a tutte le discipline sismologiche e sismogeochimiche (parte prima)…

Author: Fedora Quattrocchi Date:: 10-02-2015 21:14:25

Se un convegno commemorativo del terremoto di Avezzano del 2015 si aprisse a tutte le discipline sismologiche e sismogeochimiche (parte prima)

Premetto che scrivo a titolo strettament…

Read More...

Chi è online

Abbiamo 30 visitatori e nessun utente online

I nostri argomenti

Login Form

Promo

Quick links