Crea sito
  1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

Promo

Google News

Promo

Audizione al Parlamento Europeo sul futuro energetico e climatico del Pianeta: assenti i parlamentari italiani - Una premessa: tutti i parlamentari italiani assenti

Da qui la necessita per la EU ZEP (Piattaforma Europea Zero Emissions Fossil Fuel Power Plants, www.zeroemissionsplatform.eu), di cui sono membro scientifico italiano, di svolgere il 26 novembre 2013 un necessario quanto urgente “public hearing”, per sensibilizzare verso la scienza-tecnologia CCS i parlamentari europei. Tale audizione strategica è stata stimolata soprattutto dal parlamentare Chris Davis (ALDE, UK) quale MEP (Member European Parliament) impegnato per eccellenza nel promulgare le politiche energetico-climatiche CCS, anche per mantenere il business as usual (e il “job as usual” aggiungerei io, visto che il costo dell’energia e della politica non scientifica ci hanno fatto perdere – solo in Italia dice la CISL FLAI – 500.000 posti di lavoro), vale a dire evitando ulteriori disoccupati in Europa, con tutto l’impegno che possiamo comunque mettere nelle restanti piattaforme europee parallele, vale a dire le filiere low carbon come le rinnovabili, l’aumento di efficienza energetica, le biomasse, il nucleare e quanto altro produce energia emettendo meno gas serra possibile. Nucleare in Italia non si vuole fare – come ha detto Chicco testa non ci si può più perdere la salute con tutte le mail minatorie che gli arrivarono - e quindi se eliminiamo anche carbone e gas, conviene cambiare il business as usual, compresi gli aerei da eliminare anche per gli ambientalisti, che fanno i loro viaggetti per manifestare invece che per studiare senza sosta i rimedi ai cambiamenti climatici, come facciamo noi. In ogni caso forse anch’io manifesterei per lasciare in pace l’Artico. Ma non ho tempo.

Faccio ora la cronaca meramente giornalistica della audizione in oggetto. Ma forse è meglio di no: sarebbe troppo complessa per il popolo italiano che attende il "messia" dell’8 dicembre, chiunque egli sia. Meglio che mi limiti semplicemente a fare l’appello dei Parlamentari italiani che mancavano all’audizione sulla CCS, vale a dire sulla crisi energetica climatica che tra poco dimezzerà anche il loro numero, presso tutti i parlamenti mondiali, visto che non risolvono i problemi globali a fianco di noi scienziati. I Parlamentari Europei italiani mancavano e mi piacerebbe sapere come mai: tutti dotati di uno stipendio almeno 5 volte il mio, che mancavano all’appello nella sala parlamentare, presenti invece stranieri ignoti, parlamentari “politici-tecnici” e non forse “politici-politici”, politici-immagine, che sono la maggioranza dei parlamentari italiani, vale a dire quelle persone che spesso le direzioni nazionali dei nostri partiti – in primis il PD che conosco meglio – devono “piazzare” al parlamento europeo, magari avendo solo la laurea in lettere antiche o un CV di giornalismo televisivo o a volte neanche quello, rispetto alle sfide planetarie che richiederebbero skills ed expertise tecnologiche, in questo momento nella campagna acquisti del 2014, ben diverse da queste citate. Io se avessi un sito web del PD dove candidarsi mi candiderei, ma invece decidono i saggi della direzione nazionale PD e alla direzione della ricerca e tecnologia vi è una filosofa, con tutto il rispetto e la simpatia che mi ispira. Forse è la volta buona che esco dal partito se non scelgono con rettitudine, meritocrazia scientifico-tecnica e lungimiranza, tanto non sono neanche più nel direttivo di circolo PD Mazzini, perchè il segretario di circolo ora lo fa un avvocato che non sopporta forse chi parla di problemi planetari, rispetto ai problemi del municipio romano di appartenenza. Che noia! Forse con chi arriva l’8 dicembre cambia tutto davvero. Ma non voglio parlar di politica perché io son dovuta entrare in politica-tecnica perche la scienza non aveva spazio, perchè ho visto che vanno in Parlamento quelli che non hanno perso tempo come noi a studiare per 20 anni, anche all’estero, portando il Paese nel baratro.

Il 26 novembre a Bruxelles, al public hearing in oggetto sulla CCS, alias sulle urgenze planetarie ed energetiche e della crisi delle industrie europee conseguenti, mancavano all’appello i seguenti parlamentari, la cui lista l’ho copiata dalla buca delle lettere all’edificio “Altiero Spinelli”, che si rigira nella tomba a vedere tali buche delle lettere spesso deserte e tali public hearing strategici spesso deserti: PANZERI, RENZULLI, SILVESTRIS, ZANICCHI, PATRICELLI, ROSSI, SPERONI, ZANONI, PIRILLO, SARATTO, PITTELLA, SALVINI, TATARELLA (giustificato visto che organizzò un altro public hearing sul CCS in cui mi lasciò parlare per mezzora, nel 2008), PRODI, SARTORI, TOIA, PROVERA, SASSOLI, TREMATERRA, RINALDI, SCOTTA’, UGGIAS, RIVELLINI, SCURRIA, VATTIMO, BORGHEZIO, COZZOLINO, FRIGO, MASTELLA, BORSELLINO, DE ANGELIS, FONTANA, MATERA, CANCIAN, DE CASTRO, GARDINI, MAZZONI, LARONNA, DE MARTINI, GARGANI, MILANA, CASINI, DE MITA, GUALTIERI, MORGANTI, COFFERATI, DOMENICI, IACOLINO, MOTTI, COMI, DORFMANN, DOVINE, MUSCARDINI, COSTA, FIDANZA, LA VIA, PALLONE, BERLINGUER, ALFANO, BARRACCIU, ALLAM, BARTOLOZZI, ANGELINI, BERLATO, ANTONIOZZI, BERTOT, ARLACCHI, BONANINI, BALDASSARRE, BIZZOTTO, BONSIGNORE, ANTINORO. Vale a dire mancavano tutti. Quanto mi piacerebbe parlare di politica-tecnologica energetico-climatico-etica. Spero di poterlo fare.

Sono riuscita a vedere al volo, a fine seduta, ma volava anche lui di fretta, il buon Vittorio Prodi, che da buon fisico/climatologo dovrebbe far capire agli altri qui elencati che il tempo dei balocchi è finito, che Bettino Craxi è morto da tempo, che le pensioni della nostra generazione per fare ricerca su CCS o altro se le sono mangiate le politiche dissennate degli ultimi 20 anni, che Enrico Mattei ormai è sicuro che lo hanno fatto fuori le mafie energetiche, che ormai è chiaro che vi sono i cambiamenti climatici e che è ancor più urgente che monitorarli (come fa il 70% dei ricercatori in enti di ricerca pachidermici, che ora vanno pure a braccetto con le assicurazioni obbligatorie per le case) occorre “rimediarli” tramite, in primis, la combustione dei combustibili fossili, senza emissioni serra, vale a dire con la tecnologia CCS. Chi come me o come il Prof. Boschi si espone per dirlo e scriverlo, non può essere isolato a favore di chi nel CCS vede solo il business del monitoraggio o delle assicurazioni e certo non si espone con le popolazioni, ma solo quando deve batter di cassa alla Comunità Europea, con lobby e netCO2 ben organizzate ed omnipresenti. Con onestà intellettuale siamo pochi e non possiamo essere omnipresenti.

I prossimi parlamentari europei siano scelti per favore di modo da partecipare a questo tipo di public hearing strategici, altrimenti smetterò di fare lo scienziato e mi metto a fare l’opinionista a tempo pieno e non farò sconti a nessuno: uno per uno rendiconterò come hanno speso i nostri soldi di contribuenti italiani, per venire in aereo qui a Bruxelles senza partecipare a questo tipo di public hearing, senza neanche esporsi come faccio io o come fa il Prof. Enzo Boschi, a spiegar la scienza vera di fronte alle popolazioni populiste imbestialite, di fronte ad uno stoccaggio, ad un rigassificatore, ad una centrale di cattura affiancata ad una a carbone o a gas. E si perchè se gli ambientalisti bloccano il carbone perchè non ha ancora il CCS, cari industriali, il passo è breve a bloccare anche le centrali a gas… il gas di Putin ed il gas della manna da shale americana a buon prezzo. Il buon prezzo che ha fermato la ricerca CCS, ricerca che invece si fa quando il prezzo di un combustibile emissivo serra è alto.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ultimi articoli

Altro che 107 tappe con il treno Matteo Renzi!…

Author: Fedora Quattrocchi Date:: 06-11-2017 18:37:45

Altro che 107 tappe con il treno Matteo Renzi!

Altro che 107 tappe con il treno Matteo…

Read More...

Scienza contro religione? No, solo Zichichi contro Zichichi…

Author: Matteo Cacciola Date:: 24-08-2017 21:03:57

Scienza contro religione? No, solo Zichichi contro Zichichi

Leggo di una posizione di Zizichi anti-e…

Read More...

Ancora elezioni, una vita di elezioni!…

Author: Matteo Cacciola Date:: 03-07-2017 12:01:46

Ancora elezioni, una vita di elezioni!

Ancora elezioni, caro mio blog. Oggi, pe…

Read More...

Pensieri sparsi di un vecchio di 38 anni…

Author: Matteo Cacciola Date:: 01-07-2017 09:25:57

Pensieri sparsi di un vecchio di 38 anni

Caro blog, mi trovo, in questi giorni di…

Read More...

A che servono i convegni con il Presidente del Consiglio e Riccardi senza contraddittorio e discussione?…

Author: Fedora Quattrocchi Date:: 09-05-2017 10:58:14

A che servono i convegni con il Presidente del Consiglio e Riccardi senza contraddittorio e discussione?

Ringrazio ancora l’Onorevole Marazziti d…

Read More...

I più letti

Miniguida: come sincronizzare il proprio Google Drive su Ubuntu…

Author: Matteo Cacciola Date:: 26-01-2013 00:10:18

Miniguida: come sincronizzare il proprio Google Drive su Ubuntu

Oggigiorno, i cloud sono diventati un im…

Read More...

Audizione al Parlamento Europeo sul futuro energetico e climatico del Pianeta: assenti i parlamentari italiani…

Author: Fedora Quattrocchi Date:: 29-11-2013 13:17:01

Audizione al Parlamento Europeo sul futuro energetico e climatico del Pianeta: assenti i parlamentari italiani

Questa vuole essere una cronaca vera, ma…

Read More...

Una politica energetica del PSE che può portare ad ulteriore baratro europeo…

Author: Fedora Quattrocchi Date:: 25-03-2014 12:26:19

Una politica energetica del PSE che può portare ad ulteriore baratro europeo

Premesso che come tecnico-politico (poli…

Read More...

Costruzione di una Strategia Energetico-climatica-sicurezza: una emergenza nazionale…

Author: Fedora Quattrocchi Date:: 15-12-2015 14:49:38

Costruzione di una Strategia Energetico-climatica-sicurezza: una emergenza nazionale

Di seguito, un articolo che vuole quasi…

Read More...

Se un convegno commemorativo del terremoto di Avezzano del 2015 si aprisse a tutte le discipline sismologiche e sismogeochimiche (parte prima)…

Author: Fedora Quattrocchi Date:: 10-02-2015 21:14:25

Se un convegno commemorativo del terremoto di Avezzano del 2015 si aprisse a tutte le discipline sismologiche e sismogeochimiche (parte prima)

Premetto che scrivo a titolo strettament…

Read More...

Chi è online

Abbiamo 14 visitatori e nessun utente online

I nostri argomenti

Login Form

Promo

Quick links